Dic 032015
 

Ufficio TributiICI – IMU – TASI – TARI

COSA FARE IN CASO DI DELEGA DI PAGAMENTO F24 CON CODICE COMUNE CORRETTO E CODICE COMUNE ERRATO SULLA QUIETANZA DOVUTO AD ERRORE DELL’INTERMEDIARIO (BANCA/POSTA)

In questi anni si è riscontrato che, in alcuni casi, il contribuente presenta in banca/posta il modello F24 per pagare l’imposta ICI, IMU o TASI con indicato correttamente il codice A047, corrispondente al Comune di ACQUAVIVA PICENA, ma per un errore di digitazione l’operatore inserisce nel terminale un codice differente e pertanto il pagamento venga imputato ad un altro Comune. Il pagamento viene pertanto riversato ad altro comune e non ad Acquaviva Picena. In questi casi, sia le banche che gli uffici postali, su richiesta del cittadino che presenta la delega modello F24 in proprio possesso, contenente l’indicazione del codice corretto A047, e la relativa quietanza che invece riporta l’indicazione di un codice errato, DEVONO procedere alla rettifica del codice comune ai sensi della Risoluzione n. 2/DF del 13 dicembre 2012 del Ministero dell’Economia e delle Finanze. In questo modo il pagamento viene rettificato e riversato correttamente al Comune di Acquaviva Picena. Si invitano pertanto i contribuenti che si trovano in questa situazione a rivolgersi alla banca o all’ufficio postale nel quale hanno eseguito il versamento per ottenere la correzione così come da modello F24 cartaceo in loro possesso, senza alcun costo. Nel caso sia già stato emesso sollecito, avviso di accertamento per omesso o parziale versamento da parte del Servizio Tributi ICI/IMU/TASI del Comune di Acquaviva Picena, il contribuente può chiederne la sospensione in attesa che la banca/posta effettui la correzione. Si chiarisce che il Comune non può chiedere direttamente la correzione alla banca o alla posta, in quanto si tratta di un rapporto privatistico tra il cittadino e la banca/posta e pertanto è quest’ultimo che deve chiedere la correzione presentando il cartaceo con indicato il codice corretto a prova dell’errore commesso dall’intermediario.

COSA FARE IN CASO DI DELEGA DI PAGAMENTO F24 CON CODICE COMUNE ERRATO

Nel caso in cui sia stato il cittadino ad indicare un codice comune errato, la correzione non può essere richiesta alla banca/posta, ma, ai sensi della Risoluzione n. 2/DF del 13 dicembre 2012 del Ministero dell’Economia e delle Finanze, è necessario presentare richiesta di riversamento a favore del Comune di Acquaviva Picena rivolgendosi al Comune al quale il pagamento è stato effettuato, dandone sempre opportuna comunicazione al Servizio Tributi ICI/IMU/TASI del Comune di Acquaviva Picena. Nel caso sia già stato emesso sollecito, avviso di accertamento per omesso o parziale versamento da parte del Servizio Tributi ICI/IMU/TASI/TARI del Comune di Acquaviva Picena, il contribuente può chiederne la sospensione in attesa che il Comune, al quale il pagamento è stato eseguito, effettui il riversamento.

Il modello di richiesta rettifica è disponibile cliccando qui.

 

Condividi
 Scritto da alle 00:05

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di profilazione di terze parti al fine di migliorare l'esperienza degli utenti e di inviare messaggi pubblicitari e informativi rispettando le preferenze dell'utente e le modalità descritte nell'informativa estesa nella quale puoi negare il consenso al loro utilizzo.</br>Proseguendo la navigazione accetti l'uso dei cookie. Leggi informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi