Urbanistica

 

Comunicazioni, modelli e materiale da scaricare si trovano in fondo alla pagina, nella sezione allegati.

 

AVVISO ESPLORATIVO PER MANIFESTAZIONI DI INTERESSE

VISTE le delibere di Giunta Comunale n. 44 del 23.04.2015 e n. 66 del 25.05.2015,

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

rende noto che il Comune di Acquaviva Picena intende verificare l’eventuale disponibilità di soggetti interessati alla concessione in via provvisoria, con eventuale gestione unica degli impianti sportivi comunali “Stadio Comunale di via F. Coppi”,  “Centro Sportivo San Francesco di via G.B. Smacchia” e “Palazzetto dello Sport di via Colle Cimino”. L’obiettivo dell’Ente consiste nel selezionare il soggetto concessionario al termine del confronto concorrenziale e del relativo processo valutativo operato tra le proposte progettuali presentate. In particolare, il presente avviso esplorativo è rivolto prevalentemente ad associazioni, società, enti e gruppi di promozione sportiva, costituiti anche in raggruppamenti temporanei.

INDIVIDUAZIONE DEL CONCESSIONARIO

Il Comune di Acquaviva Picena, acquisita la disponibilità dei soggetti interessati, avvierà con gli stessi un confronto concorrenziale finalizzato all’individuazione e alla definizione degli strumenti e delle modalità più idonee a soddisfare gli obiettivi dell’Ente. In particolare, è richiesta agli interessati la presentazione di una proposta  descrittiva avente per oggetto:

  • le modalità di esercizio e gestione degli impianti;
  • l’accettazione della durata temporanea della concessione, fino a quando non sarà conclusa la gara di affidamento definitivo;
  • il contributo (eventuale) annuo richiesto all’Amministrazione Comunale quale corrispettivo per l’uso scolastico e/o sociale degli impianti.

Su richiesta dell’Ente le proposte presentate potranno essere sempre chiarite, precisate e perfezionate. La comparazione e valutazione delle proposte pervenute sarà effettuata sulla base dei seguenti criteri:

  • esperienza maturata nella gestione di impianti sportivi corrispondenti a quelli oggetto dell’affidamento;
  • qualità della proposta gestionale, con particolare riferimento al pieno utilizzo degli impianti e alla migliore fruizione da parte dei giovani, dei diversamente abili ed anziani;
  • modalità organizzative di conduzione e funzionamento degli impianti;
  • qualità e importo degli interventi progettati;
  • importo dell’eventuale contributo annuo richiesto all’Ente;
  • qualità e modalità organizzative di attività e/o servizi complementari.

    Al termine del processo valutativo verrà individuato il soggetto concessionario, che sarà invitato a confermare gli impegni contenuti nella proposta presentata, sottoscrivendo apposito disciplinare di concessione d’affidamento provvisorio del servizio.

OBBLIGHI DEL CONCESSIONARIO

Il disciplinare di concessione dovrà contenere le condizioni concordate tra l’Ente ed il concessionario, al fine di garantire l’uso pubblico degli impianti, la disciplina degli accessi, il regime tariffario, il programma di utilizzo, le modalità di controllo da parte dell’Ente, nonché la piena facoltà dell’Ente di utilizzare gli impianti per lo svolgimento di proprie attività e manifestazioni. L’affidamento dei complessi sportivi, che avrà natura concessoria, avverrà nello stato di fatto e di diritto in cui gli immobili si trovano e all’atto della presa in consegna. Gli interventi di riqualificazione e/o manutenzione operati dovranno essere preventivamente approvati ed autorizzati dall’Amministrazione Comunale e dovranno risultare conformi alle prescrizioni di ordine tecnico ed urbanistico. Si precisa che saranno a carico del concessionario le spese relative all’acquisizione di pareri preventivi, nulla osta, certificazioni, collaudi e quant’altro necessario, previsto dalle vigenti normative in materia, per gli interventi di riqualificazione e/o manutenzione straordinaria proposti. In ogni caso, qualora siano necessari preventivi lavori per garantire la fruibilità degli impianti, l’inizio della attività gestionale degli stessi è subordinata alla preventiva ultimazione dei lavori ed alla acquisizione della relativa agibilità. Si precisa sin da ora che gli impianti dovranno essere completi dei necessari servizi ed attrezzature, in conformità con la vigente legislazione in materia, dovranno altresì risultare in possesso di misure regolamentari, in conformità a quelle previste dalle norme federali.

TRASMISSIONE DELLE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE

La richiesta, redatta in forma libera, dovrà indicare con esattezza gli estremi identificativi del richiedente, sede e/o recapito. In quanto ai contenuti, la proposta dovrà essere descritta ed illustrata, richiamando espressamente i criteri di valutazione indicati in precedenza, così da rendere più agevole e trasparente il processo valutativo, nonché il raffronto tra le diverse proposte. Il plico contenente la manifestazione di interesse può essere trasmesso a mezzo raccomandata del servizio postale, ovvero mediante agenzia di recapito autorizzata, ovvero a mano, negli orari di apertura al pubblico, previo rilascio di apposita ricevuta, e deve essere indirizzato all’Ufficio protocollo del Comune di Acquaviva Picena via San Rocco n. 9, Acquaviva Picena. Il recapito del plico rimarrà ad esclusivo rischio del mittente, ove, per qualsiasi motivo non giunga a destinazione in tempo utile.  La richiesta dovrà pervenire entro e non oltre le ore 12.00 del giorno 30 Giugno 2015 presso il recapito sopraindicato. Il plico, chiuso e controfirmato sui lembi di chiusura, dovrà recare all’esterno l’indicazione:

NON APRIRE – CONTIENE MANIFESTAZIONE DI INTERESSE CONCESSIONE GESTIONE IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI.

 

ALTRE INFORMAZIONI

Il presente avviso non costituisce offerta contrattuale né sollecitazione a presentare offerte, ma è da intendersi come mero procedimento preselettivo, finalizzato alla raccolta di manifestazioni di interesse, non comportante diritti di prelazione o preferenza, né impegni o vincoli per le parti interessate.  Sin da ora il Comune si riserva di non procedere all’affidamento della concessione nel caso in cui nessuna delle proposte pervenute sia ritenuta idonea, in tal caso verranno tempestivamente avvisati i partecipanti, ai quali non spetta alcun indennizzo o risarcimento. Il Comune potrà altresì procedere all’individuazione del concessionario anche in presenza di una sola proposta valida. Si applicano, ove compatibili, le disposizioni dell’art. 107 del decreto legislativo 267 del 18.08.2000 per la disciplina dell’attività contrattuale e le disposizioni del regolamento comunale per la gestione e l’uso dei beni pubblici. Ai sensi del D. Lgs. n. 196/2003, si precisa che il trattamento dei dati personali sarà improntato a liceità e correttezza nella piena tutela dei diritti dei concorrenti e della loro riservatezza. Il trattamento dei dati ha la finalità di consentire l’accertamento dell’idoneità dei concorrenti a partecipare alla procedura di affidamento di cui trattasi.

Il Responsabile del Servizio

TRASFORMAZIONI URBANISTICHE DEL TERRITORIO
INVARIANZA IDRAULICA

Il Responsabile del Servizio

A seguito di approvazione da parte della Regione Marche dei “criteri, modalità e indicazioni tecnico – operative per l’invarianza idraulica delle trasformazioni territoriali”, attuata con D.G.R.M. n. 53 del 27.01.2014, pubblicata sul BUR regionale il 17.02.2014, sono state determinate le procedure di applicazione dell’art. 10 della L.R. n. 22 del 23.11.2011.
Ad ogni trasformazione del suolo che provochi variazione della superficie permeabile, debbono essere applicate le misure compensative per l’invarianza idraulica, collegate e rapportate alla consistenza delle variazioni stesse, seguendo le soglie dimensionali di cui alla tabella allegata al documento tecnico sopra citato.
Ciò stante, per ciascun intervento che incide sulla permeabilità del suolo (ampliamenti di superfici, pavimentazione di aree, sostituzione di pavimentazioni esistenti in grado di diminuire la permeabilità del suolo, nuove costruzioni interrate e fuori terra, corti pavimentate e marciapiedi, ecc…), è obbligatorio allegare alle rispettive richieste e/o comunicazioni (permessi di costruire, dia, scia, cil, ecc…) gli studi effettuati e le misure compensative previste per assicurare l’invarianza idraulica, redatti da tecnici professionisti con competenza adeguata secondo la vigente legislazione.
Le disposizioni di cui sopra non si applicano alle attività di trasformazione che non comportano variazione della permeabilità superficiale, nonché a tutte le altre modificazioni che producono variazioni positive della permeabilità (cd. permeabilità crescente).
Tutte le attività comunque condotte debbono essere obbligatoriamente dichiarate e giustificate nella documentazione tecnica di progetto per conseguire il titolo abilitativo (art. 3.3, co. 2, lett. a) e b) del documento tecnico d.g.r.m. n. 53/2014).
Inoltre, tali disposizioni non si applicano agli interventi compiuti su immobili la cui superficie di estensione è inferiore a mq 1.000 e che comportano un’impermeabilizzazione del suolo per una superficie non superiore a mq 100 (art. 3.4, tab. 1, co. 6, lett. a) – capitolo: ”trascurabile impermeabilizzazione potenziale”, del documento tecnico d.g.r.m. n. 53/2014), precisando che le due condizioni specificate debbono essere concomitanti e concorrenti.
Si precisa, infine, che nelle aree perimetrale dal PAI (Fiume Tronto e Regione Marche) si applicano le disposizioni più restrittive tra le relative norme.
Aquaviva Picena li, 17.04.2014.

Il Responsabile del Servizio
Ing. Maurizio Medori

 

Modulistica rocce e terre da scavo

La nuova ristrutturazione edilizia

Allegati

Condividi
 Scritto da alle 19:21

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di profilazione di terze parti al fine di migliorare l'esperienza degli utenti e di inviare messaggi pubblicitari e informativi rispettando le preferenze dell'utente e le modalità descritte nell'informativa estesa nella quale puoi negare il consenso al loro utilizzo.
Proseguendo la navigazione accetti l'uso dei cookie. Leggi informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi