Gen 052021
 

Chi può fare domanda di riconoscimento della condizione di “Disabilità Gravissima” di cui all’art. 3 c. 2 del D.M.26/09/2016 :
– le persone già beneficiarie di accompagnamento di cui alla legge 11/02/1980, n. 18 o di cui all’allegato 3 del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri n.159 del 2013 e per le quali si sia verificata una delle condizioni previste dalla lettera a) alla lettera i) di cui all’art. 3 c. 2 del D.M. 26/09/2016 (come da allegato A del presente bando).
– Sono esclusi dal beneficio i soggetti ospiti di strutture residenziali.
– L’intervento è alternativo al progetto “Vita Indipendente”, all’intervento “Riconoscimento del lavoro di cura dei caregiver attraverso l’incremento del contributo alle famiglie per l’assistenza a persone affette da Sclerosi Laterale Amiotrofica”, all’intervento a favore di minori affetti da malattie rare di cui alla DGR 457/2019 e alla misura di “Assegno di cura” rivolto
agli anziani over 65 non autosufficienti.
– Nel caso in cui il disabile sia stato ricoverato in struttura ospedaliera per un periodo di tempo superiore ai 30 gg. il contributo sarà sospeso per i giorni di ricovero successivi al trentesimo giorno.
– L’importo del contributo varia in base alle condizioni di accesso previste dalla DGR n.1424/2020 che saranno verificate dal referente dell’ente locale in fase di istruttoria della domanda di contributo presentata dal beneficiario o un suo familiare.
Come fare domanda
Ai fini del riconoscimento della condizione di “Disabilità Gravissima” di cui all’art. 3 c. 2 del D.M. 26/09/2016, entro e non oltre il 26 febbraio 2021, la persona con disabilità o la sua famiglia inoltra domanda, corredata (pena esclusione) dal verbale di riconoscimento dell’indennità di accompagnamento di cui alla legge 11 febbraio 1980, n. 18 o di cui all’allegato 3 del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 159 del 2013 e dalla certificazione medica specialistica di struttura pubblica o privata convenzionata e/o accreditata, così come specificato nell’allegato A al presente bando, tramite raccomandata con ricevuta di ritorno o tramite PEC, alla Segreteria Commissione sanitaria provinciale (Area Vasta n. 5 di Ascoli Piceno – via Degli Iris, 63100 Ascoli Piceno – PEC areavasta5.asur@emarche.it) che provvede a valutare la condizione di Disabilità Gravissima di cui al D.M. 26/09/2016.

SCARICA IL BANDO COMPLETO  e tutti gli allegati

DGR 374_20 + ALLEGATO A BANDO REGIONALE 

DGR 1424_20 + ALLEGATO BDISABILITA’ GRAVISSIMA

Allegato B

Allegato B1

Allegato C

Allegato E

 INFORMATIVA PRIVACY

Maggiori info : 

Ufficio Servizi Sociali : 0735 764005 int.4

P.U.A. Punto Unico di Accesso – San Benedetto del Tronto , via Romagna : 0735-794562

Condividi
Dic 232020
 

E’ aperto il Bando volontari del Servizio Civile.

Come l’anno scorso le domande potranno essere effettuale soltanto ONLINE sulla piattaforma DOL a cui si accede con SPID.

Le domande potranno essere presentate fino alle ore 14.00 dell’8 febbraio 2021

Si allega : 

 

BANDO 2020

Guida al bando 2020

Scheda elementi essenziali progetto Italia RIPRENDIAMO IL FILO 2.0

Scheda elementi essenziali progetto Italia DIVERSA-MENTE

Scheda elementi essenziali progetto Italia VILLAGGIO DELLA SPERANZA 2.0

Scheda elementi essenziali progetto Italia AMBIENTIAMOCI 2.0

– link per la piattaforma DOL https://domandaonline.serviziocivile.it

– link video promozionale https://www.youtube.com/watch?v=uFQGpbFt2Ew&ab_channel=DipartimentoPolitichegiovanilieServiziocivile

 

Si ricorda che può fare domanda chi ha tra i 18 anni e non compiuto i 29 anni quando presenta domanda. Inoltre chi ha già svolto il servizio civile nazionale/universale non può ripresentare domanda, mentre chi ha svolto il servizio civile regionale si.

Per qualsiasi informazione aggiuntiva potete chiamare l’Ufficio Servizio Civile dell’ente Comune di Ripatransone ai seguenti numeri:

0735 917 338 oppure 0735 917 324 dalle 09.00 alle 12.00.

 

Cordialmente

 

 

Condividi
Dic 092020
 

Si pubblica di seguito l’elenco degli esercizi commerciali presso cui sono spendibili i Buoni Alimentari.

 

FANINI ANNA MARIA & LIDIA SNC

SGATTONI SURGELATI SRL

PASQUALE RICCI

FORNO MASSICCI & VULPIANI

CARNI3R SRL

SCAMI ITTICA SNC

GROTTAMMARE DISTRIBUZIONE (Spazio Conad : Via Carlo Alberto dalla Chiesa, 2, 63066 Grottammare AP)

PRIVATE SAS DI PIGNATI PRIMO (Conad :  Corso Mazzini Giuseppe n.264 – 63074 San Benedetto Del Tronto )

VISIONE DI INSIEME SRL (Conad : PIAZZA E. TORTORA, 2, 63074, San Benedetto Del Tronto )

Condividi
Dic 012020
 

Dal 03 al 14 dicembre 2020 ore 13,00, i soggetti colpiti dalla situazione economica determinatasi per effetto dell’emergenza COVID-19, possono presentare domanda per beneficiare dell’acquisto per i soli prodotti alimentari, compresi alimenti per gli animali domestici, igiene personale e della casa, con esclusione di alcolici, superalcolici, bevande gassate da effettuarsi esclusivamente in uno degli esercizi commerciali di cui all’elenco che sarà pubblicato sul sito istituzionale del Comune.

Scarica la documentazione

Avviso cittadini buoni alimentari DICEMBRE

Domanda-cittadini

 

Condividi
Ott 052020
 

COME E QUANDO FARE DOMANDA
La domanda deve essere redatta su apposito modello su cui va dichiarato l’importo del valore I.S.E.E. ORDINARIO 2020 dell’aspirante beneficiario e consegnata presso il protocollo del Comune di San Benedetto del Tronto entro il 04 Novembre 2020.

ATTENZIONE : 

L’Ambito Territoriale Sociale 21 (secondo piano del Comune di San Benedetto del Tronto in viale De Gasperi n. 124)  garantisce lo 
Sportello telefonico dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00 al seguente numero di telefono 0735 / 794341
e lo Sportello in sede esclusivamente nelle giornate di lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00.

 

Si specifica che gli accessi in sede devono essere obbligatoriamente concordati con le assistenti sociali al numero sopra indicato al fine di evitare assembramenti, garantire la sicurezza di tutti e il rispetto delle procedure anti Covid-19, visto il recente aumento dei casi riscontrato nel territorio.

 

modello di domanda-ALLEGATO A

AVVISO SINTETICO ASSEGNO DI CURA pdf

AVVISO INTEGRALE ASSEGNO DI CURA pdf

COS’È L’ASSEGNO DI CURA
È un contributo economico annuale di € 200,00 mensili riconosciuto alle persone anziane non autosufficienti che permangono nel proprio contesto di vita attraverso interventi di supporto assistenziale gestiti direttamente dai loro familiari, anche non conviventi, o mediante assistenti familiari private in possesso di regolare contratto di lavoro.
QUALI SONO I REQUISITI DI ACCESSO
– aver compiuto i 65 anni di eta alla data di scadenza del presente avviso pubblico;
– essere dichiarata non autosufficiente con certificazione di invalidità pari al 100% (vale la certificazione di invalidità anche per il caso di cecità) e aver ricevuto il riconoscimento definitivo di indennità di accompagnamento.
Vige l’equiparabilità dell’assegno per l’assistenza personale continuativa erogato dall’INAIL se rilasciato a parità di condizioni dell’indennità di accompagnamento dell’INPS e alternativo a tale misura. Non possono presentare domanda di assegno le persone per le quali non si sia ancora concluso il procedimento per il riconoscimento dell’indennità di accompagnamento;
– essere residente e domiciliata, nei termini di legge, in uno dei Comuni dell’ATS 21. Nei casi di persona residente nelle Marche ma domiciliata fuori regione, la possibilità di concedere l’assegno di cura vale solo nei comuni confinanti con la Regione Marche, cosi come stabilito dalla DGRM 1138/2019;
– usufruire di un’adeguata assistenza presso il proprio domicilio o presso altro domicilio privato nelle modalità verificate dall’Assistente sociale dell’Ambito Territoriale Sociale di riferimento, assieme all’Unità Valutativa Integrata di cui l’Assistente sociale e componente per i casi di particolare complessità.
Gli interventi di supporto assistenziale possono essere gestiti direttamente dai familiari o attraverso assistenti familiari in possesso di regolare contratto di lavoro. L’assistente familiare e tenuta a iscriversi all’Elenco Regionale degli Assistenti Familiari gestito dal Centro per l’Impiego, l’Orientamento e la Formazione (CIOF) entro 12 mesi dalla concessione del beneficio.
L’Assegno di cura è alternativo al SAD anziani, all’intervento Home Care Premium dell’INPS, all’intervento Disabilità gravissima e al progetto Vita indipendente.
Non sono accoglibili le domande di coloro che vivono in modo permanente in strutture residenziali ex L.R. 20/2002 e ex L.R. 20/2000 (es. Residenza protetta, RSA, Casa di Riposo).

Condividi

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di profilazione di terze parti al fine di migliorare l'esperienza degli utenti e di inviare messaggi pubblicitari e informativi rispettando le preferenze dell'utente e le modalità descritte nell'informativa estesa nella quale puoi negare il consenso al loro utilizzo.</br>Proseguendo la navigazione accetti l'uso dei cookie. Leggi informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi