Gen 312014
 

Sul sito del Comune di Acquaviva Picena è stato pubblicato  il Piano triennale di prevenzione della corruzione 2014-2016, in ottemperanza a quanto previsto dall’Art. 10, c. 8, lett. a del D.Lgs. 33 del 14/04/2013.

Il documento è visionabile nell’apposita pagina all’interno della sezione “Amministrazione Trasparente” (sottopagina “Disposizioni generali” –> “Programma per la Trasparenza e l’Integrità”) raggiungibile cliccando qui.

Condividi
 Scritto da alle 22:59
Gen 312014
 

ISCRIZIONE NELLE SCUOLE DELL’INFANZIA E ALLE CLASSI DELLE SCUOLE DI OGNI GRADO PER L’ANNO SCOLASTICO 2014/2015
(Circolare n.28 del 10/01/2014 – MIUR)

DAL 3 FEBBRAIO 2014

si apriranno le iscrizioni per i bambini che, dal prossimo settembre 2014, frequenteranno il primo anno di scuola dell’infanzia, della scuola primaria, della secondaria di primo grado e secondaria di secondo grado.

IL TERMINE DI SCADENZA PER LE ISCRIZIONI È VENERDÌ
28 FEBBRAIO 2014

ISCRIZIONI ALLA SCUOLA DELL’INFANZIA
Sarà possibile presentare la domanda di iscrizione, esclusivamente presso la segreteria dell’ISC ad Acquaviva Picena.
Si ricorda che l’iscrizione è possibile anche per i bambini nati dal 01/01/2012 al 30/04/2012 subordinatamente alla disponibilità di posti, alla precedenza dei nati che compiono 3 anni entro il 31 dicembre 2014 e al rispetto dei Criteri di accoglienza elencati nel modulo d’iscrizione.

ISCRIZIONI ALLA SCUOLA PRIMARIA
La procedura di iscrizione, esclusivamente online,
Le famiglie possono già avviare la fase della registrazione al portale delle iscrizioni online (http://www.iscrizioni.istruzione.it) sin dal 27 gennaio 2014. In questo caso, comunque, una volta registrati, si dovrà attendere la data del 3 febbraio per procedere con l’iscrizione.
Si precisa che, essendo cambiata la procedura di registrazione, le utenze generate nel 2013 non sono più valide; le famiglie che lo scorso anno hanno già presentato domanda d’iscrizione per un altro figlio devono pertanto registrarsi nuovamente.
Si ricorda che l’iscrizione è possibile anche per i bambini che sono nati tra l’1 gennaio e il 30 aprile del 2009.
A questi studenti la legge permette l’iscrizione anticipata al primo anno della scuola primaria, anche avvalendosi delle indicazioni e degli orientamenti forniti dai docenti delle scuole dell’infanzia frequentate dai propri figli.

ISCRIZIONI ALLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO
devono essere iscritti alla classe prima della scuola secondaria di primo grado gli alunni che abbiano conseguito l’ammissione o l’idoneità a tale classe.

Per gli alunni con disabilità e con disturbi specifici dell’apprendimento sarà necessario produrre la prevista documentazione cartacea, presso la segreteria della scuola, entro il 28 febbraio 2014.

Allo scopo di facilitare le operazioni di iscrizione, l’Istituto Scolastico Comprensivo attiverà per le famiglie, presso la segreteria alunni ad Acquaviva Picena, uno sportello aperto dal 03 al 28 febbraio, che osserverà il seguente orario:
 dal lunedì al venerdì dalle ore 10,00 alle ore 13,00.
 il sabato dalle ore 9,00 alle 13,30.
 mercoledì 5 – 12 – 19 – 26 e lunedì 10 febbraio dalle ore 15,00 alle ore 17,00.

Acquaviva Picena 28/01/2014

IL SINDACO
Rosetti avv.Pierpaolo

Condividi
Gen 292014
 

Con comunicato del 22/01/2014 Equitalia fornisce sul proprio sito tutte le informazioni ai contribuenti e le modalità di adesione alle disposizioni previste dalla Legge di Stabilità 2014. Qui di seguito il contenuto del comunicato:

La Legge di Stabilità 2014 prevede la possibilità di pagare le cartelle e gli avvisi esecutivi senza gli interessi di mora e gli interessi per ritardata iscrizione a ruolo. La definizione agevolata è prevista per le somme affidate a Equitalia in riscossione fino al 31 ottobre 2013.

Per aderire il contribuente non riceverà alcuna comunicazione. Dovrà quindi attivarsi per verificare la propria situazione e individuare i tributi che rientrano nella definizione agevolata. Agli sportelli di Equitalia è possibile chiedere il dettaglio del proprio debito (estratto di ruolo) e ricevere tutti i chiarimenti e le informazioni utili.

Come funziona la definizione agevolata:

È possibile usufruire delle agevolazioni per cartelle e avvisi esecutivi i cui tributi riguardano i seguenti Enti:

  • Agenzie fiscali (Agenzia delle Entrate, del Demanio, del Territorio, delle Dogane e dei Monopoli);
  • Uffici statali (Ministeri, Prefetture, Commissioni Tributarie ecc.);
  • Enti locali (Regioni, Province e Comuni).

Non è possibile usufruire delle agevolazioni per:

  • somme dovute per sentenze di condanna della Corte dei Conti;
  • somme dovute agli enti previdenziali (Inps, Inail);
  • tributi locali non riscossi da Equitalia;

    richieste di pagamento di enti diversi da Agenzie fiscali, Uffici statali, Enti locali

Cosa non si paga:

  • gli interessi di mora, che maturano dalla data di notifica della cartella in caso di mancato pagamento delle somme entro i 60 giorni previsti;
  • il tributo relativo agli interessi per ritardata iscrizione a ruolo, riportato nell’estratto di ruolo e indicato nelle cartelle/avvisi emessi per conto dell’Agenzia delle entrate.

Cosa si può pagare:

  • il restante importo del debito (al netto degli interessi non dovuti);
  • l’aggio;
  • le spese di riscossione e quelle per eventuali procedure attivate.

Scadenza

Il pagamento dell’importo dovuto deve essere effettuato, in un’unica soluzione, entro il 28 febbraio 2014. I contribuenti che pagano entro i termini previsti riceveranno, mediante posta ordinaria entro il 30 giugno 2014, una comunicazione di avvenuta estinzione del debito.

Dove e come pagare:

  • in tutti gli sportelli di Equitalia;
  • negli uffici postali tramite bollettino F35, indicando tassativamente nel campo “Eseguito da” la dicitura “Definizione Ruoli – L.S. 2014”. Per la corretta ricezione del pagamento, si consiglia di utilizzare un differente bollettino F35, completo di codice fiscale, per ciascuna delle cartelle/avvisi che si vuole pagare in forma agevolata.

La definizione agevolata è applicabile anche in presenza di rateazioni, sospensioni giudiziali o situazioni debitorie complesse per le quali gli sportelli forniranno la massima assistenza

Condividi
 Scritto da alle 11:20
Gen 212014
 

Avviso pubblico: Consultazione per approvazione Piano triennale Anticorruzione 2014 – 2016.

Il Responsabile della Prevenzione della Corruzione

Rende noto

che il Comune di Acquaviva Picena deve approvare il proprio Piano Triennale anticorruzione 2014 – 2016.

Il Piano Nazionale Anticorruzione, recentemente approvato dalla C.I.V.I.T., prevede che le Amministrazioni, al fine di disegnare un’efficace strategia anticorruzione, devono realizzare delle forme di consultazione con il coinvolgimento dei cittadini e delle organizzazioni portatrici di interessi collettivi in occasione dell’elaborazione/aggiornamento del proprio Piano ed in sede di valutazione della sua adeguatezza.

Nell’intento di favorire il più ampio coinvolgimento degli stakeholder, i cittadini, il Consiglio Nazionale dei consumatori e gli utenti, tutte le associazioni o altre forme di organizzazioni portatrici di interessi collettivi, la RSU e le OO.SS. presenti nell’Ente, sono invitate a presentare eventuali proposte e/o osservazioni di cui l’Amministrazione terrà conto in sede di approvazione del Piano Triennale Anticorruzione.

Si invitano, pertanto, tutti soggetti cui il presente Avviso è rivolto a voler trasmettere il proprio contributo propositivo in merito al suddetto Piano, entro le ore 12.00 del giorno lunedì 27 gennaio 2014, a mezzo posta elettronica certificata al seguente indirizzo:

protocollo@pec.comuneacquavivapicena.it

Dell’esito delle consultazioni verrà data comunicazione tramite pubblicazione sul sito istituzionale dell’Ente nella sezione “Amministrazione trasparente – altri contenuti – corruzione”, con indicazione di soggetti coinvolti, delle modalità di partecipazione e degli input generati da tale partecipazione.

Il Responsabile
per la prevenzione della corruzione

dott.ssa Maria STELLA

Condividi
 Scritto da alle 17:36
Gen 172014
 

Avviso alla cittadinanza

A seguito delle numerose richieste di chiarimento in merito al pagamento della rata denominata “mini-IMU”  l’Amministrazione comunale di Acquaviva Picena

comunica che

non sono  state aumentate le aliquote abitazione principale e relative pertinenze

di conseguenza

per queste categorie, per le quali il governo ha abolito il pagamento dell’IMU, non va pagato nulla.

Il pagamento e’ dovuto unicamente nei Comuni dove e’ stata aumentata l’aliquota oltre il 4 per mille

Assessore Simone Bartolomei

Condividi

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di profilazione di terze parti al fine di migliorare l'esperienza degli utenti e di inviare messaggi pubblicitari e informativi rispettando le preferenze dell'utente e le modalità descritte nell'informativa estesa nella quale puoi negare il consenso al loro utilizzo.
Proseguendo la navigazione accetti l'uso dei cookie. Leggi informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi