nov 262014
 

AVVISO PUBBLICO
PER LA concessione di contributi a favore degli studenti, ANCHE CON DISABILITÀ, DELLE SCUOLE SECONDARIE DI PRIMO E SECONDO GRADO (EX MEDIE INFERIORI E SUPERIORI) – ANNO SCOLASTICO 2013-2014,

RIAPERTURA TERMINE DI SCADENZA DELLE DOMANDE

27 NOVEMBRE 2014

il presente avviso pubblico è emanato ai sensi del decreto del MIUR di concerto con il MEF n.184 del 21/2/2014 e dell’art.1, d.l. 12/9/2013, n.104, convertito con modificazioni, dalla legge 8 novembre 2013, n. 128 e del decreto interministeriale MIUR-MEF, prot. n.184 del 21 febbraio 2014.

DESTINATARI DELL’INTERVENTO
Destinatari degli interventi di cui al presente bando sono gli studenti, anche con disabilità, frequentanti le scuole secondarie di primo e secondo grado, statali e paritarie nell’a.s.2013/2014 in possesso dei requisiti di ammissione di seguito specificati e in relazione alle spese sostenute.

REQUISITI DI ACCESSO
Possono fruire dei benefici e dei contributi gli studenti, delle scuole secondarie di primo e secondo grado, residenti nel Comune di Acquaviva Picena e in possesso dei seguenti requisiti:
a) Appartenenza a famiglia il cui Indicatore della Situazione Economica Equivalente (I.S.E.E.) sia inferiore o uguale a € 10.632,94, determinato ai sensi del Decreto Legislativo 31 marzo 1998 n. 109 e successive modificazioni, con riferimento alla dichiarazione dei redditi 2013 – periodo d’imposta 2012;
b) specifiche esigenze di servizi di trasporto e di assistenza specialistica, con particolare attenzione alle peculiari necessità degli studenti con disabilità, autocertificate in base alla distanza dalla sede scolastica;
c) aver sostenuto spese per la fruizione dei servizi di cui al punto b).

TIPOLOGIE DEI BENEFICI E CONTRIBUTI
I benefici e i contributi sono concessi agli studenti, che non ricevano o che non abbiano ricevuto altri analoghi benefici erogati dalle pubbliche amministrazioni per le medesime finalità, per:
a) Servizi di trasporto urbano ed extraurbano finalizzato al raggiungimento della sede scolastica anche con riferimento alle peculiari esigenze degli studenti con disabilità;
b) Servizi di assistenza specialistica, anche attraverso mezzi di trasporto attrezzati con personale specializzato in riferimento alle peculiari esigenze degli studenti con disabilità, ai sensi dell’art. 3, comma 3, della legge n. 104/1992.

TIPOLOGIE SPESE AMMISSIBILI
SPESE DI TRASPORTO
1. abbonamenti per trasporto su mezzi pubblici;
2. trasporto scolastico comunale;
3. spese di viaggio su linee urbane/extraurbane o non di linea effettuate con titolo di viaggio nominativo;
4. spese per servizio di trasporto casa-scuola con dichiarazione di mancanza del servizio pubblico e attestazione di spesa dalla quale risultino i Km. che intercorrono tra il luogo di abitazione e la scuola frequentata.
SPESE DI ASSISTENZA SPECIALISTICA
Spese di viaggio su mezzi di trasporto attrezzati con personale specializzato in riferimento alle peculiari esigenze degli studenti con disabilità, anche ai sensi dell’art. 3, comma 3, della legge n. 104/1992.
IMPORTO DEL BENEFICIO E GRADUATORIE
il contributo per spese di trasporto e di assistenza specialistica per l’a.s. 2013/2014 è individuato in un importo massimo
- pari a € 100,00 se all’interno del Comune di residenza,
- pari a € 150,00 se fuori Comune di residenza,
- contributi parziali a fronte di risorse disponibili inferiori o per ultima posizione utile in graduatoria o spesa inferiore all’importo massimo riconosciuto.
Tali importi dovranno corrispondere ad una spesa sostenuta e documentata.

Per l’accesso ai benefici e per la formazione delle graduatorie, si tiene conto prioritariamente delle condizioni economiche degli studenti e, a parità di condizioni economiche, si valuta il requisito della distanza dalla sede scolastica. A parità delle altre condizioni si applica la priorità per disabili gravi, ai sensi dell’art. 3, comma 3, della legge n. 104/1992.
Il Comune, verificata la sussistenza dei requisiti soggettivi e oggettivi previsti dalla normativa vigente, procede alla formazione ed approvazione di una graduatoria con l’indicazione della spesa sostenuta e del contributo corrispondente al bando e quindi sulla base delle risorse disponibili provvederà a dichiarare beneficiari gli studenti che rientrano in posizione utile in graduatoria in relazione alle risorse disponibili assegnate dalla Regione.

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA E  SCADENZE
La richiesta del beneficio può essere fatta da parte di uno dei genitori o da chi rappresenta il minore o dallo studente maggiorenne e deve essere compilata su apposito modello-tipo corredato di dichiarazione rilasciata ai sensi del DPR 445/2000 (Allegato).
La domanda deve essere presentata ai Comuni di residenza sugli appositi moduli predisposti entro il giorno 27 NOVEMBRE 2014.
La domanda va presentata al Comune di residenza anche da quegli studenti che frequentano scuole di altre Regioni, qualora queste ultime non assicurino loro il beneficio.

Per informazioni :
Ufficio Affari Generali
tel. : 0735 764005 – 764006

Share on FacebookShare on Twitter+1Pin it on PinterestShare on LinkedIn
nov 212014
 
Foto di Amedeo Crivellucci

Amedeo Crivellucci (foto da sistema bibliotecario dell’Ateneo di Pisa)

Il Comune di Acquaviva Picena, in sinergia con la Deputazione di Storia Patria per le Marche, organizza il Convegno “AMEDEO CRIVELLUCCI TRA STORIA LOCALE E STORIA NAZIONALE” in occasione del primo centenario della morte del Prof. Amedeo Crivellucci.

L’iniziativa si terrà presso l’Auditorium San Giacomo della Marca in Via Boreale sabato 22 novembre 2014 alle ore 15:00 e illustri sono i relatori, protagonisti della giornata:

  • Gilberto Piccinini (Presidente Deputazione di Storia Patria per le Marche)
    Amedeo Crivellucci e la Deputazione di Storia Patria per le Marche
  • Margherita Verdecchia (Direttrice della Biblioteca e dell’Archivio storico comunale di Acquaviva Picena)
    Il legame tra Crivellucci e il territorio di Acquaviva Picena
  • Mauro Ronzani (Università di Pisa)
    Crivellucci docente all’Università di Pisa, formatore di nuovi ricercatori
  • Marino Zabbia (Università di Torino)
    Amedeo Crivellucci e l’Istituto Storico Italiano: i rapporti con l’Istituto e le edizioni dell’ Istituto, in particolare la “Historia Langobardorum”
  • Carlo Verducci (Storico)
    Sciabolone e l’insorgenza nel Piceno da Crivellucci alla storiografia dei nostri giorni
  • Francesca Bartolacci (Università di Macerata)
    Crivellucci e il Catasto di Ascoli

Al convegno hanno pure aderito:

  • Prof. Enrico Artifoni (Università di Torino)
  • Prof. Mauro Moretti (Università Siena)

Gli atti del convegno saranno poi resi disponibili sul sito www.comuneacquavivapicena.it, nella sezione Biblioteca e Archivio storico comunale.

Un’importante occasione per ricordare il nostro predecessore Amedeo Crivellucci, grande uomo e insigne maestro, che per tutta la sua vita rimase affettivamente legato al territorio di Acquaviva Picena - afferma l’Assessore alla cultura Rossi Elisabetta. Difatti egli descriveva nelle sue opere i nostri concittadini come gente ardita e battagliera e le donne piene di spirito e fierezza.”

Share on FacebookShare on Twitter+1Pin it on PinterestShare on LinkedIn
 Scritto da alle 01:42
nov 182014
 

IL RESPONSABILE DELLA PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE
INVITA

Chiunque abbia interesse, a far pervenire le proprie osservazioni al vigente piano di prevenzione della corruzione del Comune di Acquaviva Picena secondo quanto di seguito specificato.

TERMINI E MODALITÀ DI INVIO
Le proposte, indirizzate al Responsabile della prevenzione della corruzione, dovranno pervenire

ENTRO E NON OLTRE LE ORE 12,00 DEL 3 DICEMBRE 2014

esclusivamente con una delle seguenti modalità:
 posta elettronica certificata, all’indirizzo protocollo@pec.comuneacquavivapicena.it ;
 telefax al numero 0735 764643
 presentazione diretta all’ufficio protocollo (negli orari di apertura al pubblico), presso la sede municipale in Via San Rocco n.9 ;
 servizio postale o altro servizio di recapito.

RISERVATEZZA DEI DATI PERSONALI
In relazione ai dati raccolti nell’ambito del presente procedimento, si comunica quanto segue:
a) finalità e modalità del trattamento: i dati raccolti sono finalizzati esclusivamente all’istruttoria dei procedimenti di cui al presente avviso e alla successiva revisione annuale del piano di prevenzione della corruzione dei dipendenti del Comune di Acquaviva Picena e potranno essere trattati con strumenti manuali, informatici e telematici in modo da garantire la sicurezza e la riservatezza dei dati stessi;
b) natura del conferimento dei dati: è obbligatorio fornire i dati richiesti;
c) conseguenze del rifiuto di fornire i dati: in caso di rifiuto le richieste di partecipazione alla presente consultazione verranno escluse;
d) categorie di soggetti ai quali possono essere comunicati i dati o che possono venirne a conoscenza: i dati raccolti potranno essere:
 trattati dal Dirigente/Responsabile e dipendenti del Settore/Servizio Segreteria. Ragioneria , in qualità di incaricati;
 comunicati ad altri uffici del Comune/Provincia nella misura strettamente necessaria al perseguimento dei fini istituzionali dell’ente, ai sensi dell’art. 18 del D.Lgs. 196/2003;
 comunicati ad altri soggetti pubblici nel rispetto di quanto previsto dagli articoli 18, 19, 20, 21 e 22 del D. Lgs. 196/2003;
e) diritti dell’interessato: l’interessato ha i diritti di cui all’articolo 7 del D.Lgs. 196/2003;
f) titolare e responsabili del trattamento dei dati: il titolare del trattamento dei dati è il Comune di Acquaviva Picena. Il responsabile del trattamento è il Responsabile della Prevenzione della Corruzione.

INFORMAZIONI SUL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO
Per informazioni  rivolgersi all’ufficio Segreteria al n. 0735 764005

Scarica l’avviso completo.

Scarica il modello per la presentazione delle proposte e osservazioni.

Il Responsabile della prevenzione della corruzione
Il  Segretario Comunale
dott.ssa Maria STELLA

Share on FacebookShare on Twitter+1Pin it on PinterestShare on LinkedIn
nov 122014
 

IL SINDACO

AVVISA
Tutti i cittadini che

GIOVEDÌ 13 NOVEMBRE 2014 ORE 21.00

presso la Sala Consiliare
in via Fonte Palanca 1

è indetta una assemblea pubblica per informare la cittadinanza sui seguenti argomenti:

- GIORNATA DELLA TRASPARENZA E DELL’ANTICORRUZIONE AI SENSI DEL VIGENTE PIANO DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE E PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA APPROVATO CON DELIBERAZIONE DI C.C. N. 5/2014;
- OBBLIGO NORMATIVO DI ESERCIZIO ASSOCIATO DELLE FUNZIONI FONDAMENTALI DEI COMUNI. ASSEGNAZIONE DI UN TERMINE AD ADEMPIERE AI SENSI DELL’ART.19, COMMA 31 QUATER, DEL D.L. NR.95/2012, CONVERTITO IN LEGGE NR.135/2012.

Nell’incontro l’amministrazione illustrerà gli aggiornamenti normativi in materia e i conseguenti obblighi e relative attività e risponderà alle vostre domande.

Share on FacebookShare on Twitter+1Pin it on PinterestShare on LinkedIn
nov 062014
 

Il Ministero dell’Interno ha attivato un servizio telefonico al quale i cittadini possono rivolgersi inviando un SMS al n° telefonico nazionale

43002

L’SMS è gratuito e dovrà iniziare con l’indicazione della Provincia nella quale si è verificato l’evento da segnalare.

Da oggi sarà più facile per i cittadini segnalare, indifferentemente in forma anonima o nota, episodi di bullismo o spaccio di stupefacenti e quindi far intervenire le Forze di Polizia.

La segnalazione infatti, arriverà presso la centrale operativa della Questura, che tempestivamente disporrà il conseguente intervento o curerà lo smistamento delle segnalazioni ricevute alle varie Forze di Polizia.

 

Share on FacebookShare on Twitter+1Pin it on PinterestShare on LinkedIn