mar 272015
 

Manifesto via CrucisLa Via Crucis, inizialmente prevista per domani 28 marzo, è stata posticipata per motivi tecnici a sabato 11 aprile alle ore 21.

L’Associazione Palio del Duca si appresta a realizzare per il settimo anno consecutivo la Via Crucis, avvalendosi per l’edizione 2015 anche della collaborazione dell’Associazione Laboratorio Terraviva e dell’Associazione Teatrale A-6A.

La sacra rappresentazione della “PASSIO” in costume storico, avrà luogo all’interno del suggestivo centro storico, sabato 11 aprile, dalle ore 21.00 con la partecipazione commovente del bravissimo Massimiliano Civita nel ruolo di Gesù, regia di Filippo Gaetani.

Share on FacebookShare on Twitter+1Pin it on PinterestShare on LinkedIn
 Scritto da alle 18:19
mar 272015
 

In riferimento all’oggetto si avvisa che è in pubblicazione il seguente bando:
Misura 4.1.3.1 “Sostegno alla creazione ed allo sviluppo di microimprese”
Sub. azione b – Svolgimento di attività turistiche di piccola ricettività quali i servizi di alloggio e prima
colazione e di offerta di camere ed appartamenti
– BENEFICIARI: Microimprese, così come definite ai sensi della Raccomandazione della Commissione
2003/361/CE del 06/05/2003 esistenti o di nuova costituzione. Sono escluse le attività agrituristiche e
alberghiere.
– SCADENZA 20 aprile 2015– ore 13,00
Vi ricordiamo che la presentazione della domanda dovrà avvenire mediante caricamento della stessa sul
SIAR.
Vi informiamo che l’avviso è disponibile presso la sede operativa del GAL PICENO sita a Montalto delle
Marche (AP) Via Episcopio, 8 – al sito internet: http://www.galpiceno.it/index.php/site/pagina/bandi/misura-1

bando

ALLI480628

Share on FacebookShare on Twitter+1Pin it on PinterestShare on LinkedIn

Allegati

mar 252015
 

Presentazione della domanda di riconoscimento dello stato di particolare gravità della persona disabile per l’ammissione al contributo regionale D.G.R. n. 143/2015 a oggetto: “Assistenza domiciliare indiretta al disabile in situazione di particolare gravità – Criteri attuativi anno 2015.”

L’intervento consiste in un contributo economico per l’assistenza domiciliare indiretta fornita da un familiare, convivente o non con il disabile in situazione di particolare gravità, ovvero da un operatore esterno individuato dal disabile stesso
o dalla famiglia.

Ai fini del riconoscimento, l’intervento riguarda solo le persone disabili già riconosciute in situazione di gravità ai sensi dell’articolo 4 della legge 104/92 che, alla data del 31 dicembre dell’anno precedente a quello dell’assegnazione del contributo regionale, abbiano compiuto tre anni e non abbiano compiuto 65 anni di età e per le quali un’apposita Commissione Sanitaria provinciale abbia valutato la presenza di disabilità in situazione di particolare gravità.

Ai fini del riconoscimento dello stato di particolare gravità, la persona disabile o la sua famiglia (in possesso dell’attestazione di cui all’art.4 della L.104/92, ove sia riconosciuto lo stato di gravità) presenta domanda, entro il 15 Maggio 2015 , al Presidente della Commissione sanitaria provinciale presso il

Servizio di Medicina Legale

dell’Area Vasta n. 5 di Ascoli Piceno

 via Degli Iris n. 1 

63100 – Ascoli Piceno

che provvede a sottoporre a visita la persona disabile.

Al disabile al quale viene riconosciuta la situazione di particolare gravità, o alla sua famiglia, viene inviata copia del verbale da parte della predetta Commissione sanitaria. Il disabile o la sua famiglia devono poi prendere contatti con il proprio Comune di residenza ai fini dello svolgimento dei successivi adempimenti.

Coloro che sono stati già riconosciuti in situazione di particolare gravità negli anni precedenti non devono rifare domanda di visita presso la predetta Commissione provinciale.
La quantificazione del monte ore settimanale assegnabile a ciascuna persona compete al Comune unitamente alla competente Unità Multidisciplinare, sulla base di un’apposita scheda predisposta dal Servizio Politiche Sociali e Sport della Regione Marche.

Il modello di domanda per il riconoscimento dello stato di particolare gravità è a disposizione presso il proprio Comune di residenza oppure presso il Servizio di Medicina Legale dell’Area Vasta n. 5 di Ascoli Piceno o presso le Unità Multidisciplinari (UMEE – UMEA) dell’Area Vasta n. 5 di San Benedetto del Tronto.

Share on FacebookShare on Twitter+1Pin it on PinterestShare on LinkedIn
mar 252015
 

Il noto decreto “Sblocca Italia”, legge n. 164/2014, prevede che il frazionamento immobiliare, al pari dell’accorpamento, potrà essere realizzato mediante una semplice CILA (comunicazione di inizio lavori asseverata da un progettista), rientrando appieno nella categoria d’intervento della manutenzione straordinaria.

La conseguenza non è di poco conto dato che la natura della C.I.L.A. è squisitamente amministrativa, la cui mancanza non comporta la demolizione e non costituisce reato penale.

Tutto ciò potrà avvenire a condizione che:

la destinazione d’uso non venga modificata sia in fase di frazionamento che di accorpamento;

non vi sia aumento della volumetria passando dal corpo di fabbrica iniziale a quello finale;

non vi sia variazione del carico urbanistico, per cui le trasformazioni non debbono determinare anche un aumento di superficie calpestabile che genera l’erogazione di maggiori servizi (necessità di più acqua, più fognatura, più parcheggi……).

A lavori saranno ultimati si potrà inviare al Comune anche una comunicazione di fine lavori.

Il Responsabile del Servizio

Ing. Maurizio Medori

Share on FacebookShare on Twitter+1Pin it on PinterestShare on LinkedIn
mar 242015
 

La Provincia di Ascoli Piceno, insignita di Medaglia d’Oro al Valor Militare per Attività Partigiana, ha bandito un concorso pubblico di idee per la progettazione e la realizzazione di un logo da utilizzare per tutto il 2015 come immagine-guida per gli eventi e i materiali realizzati dall’Ente e dagli operatori culturali e dalle associazioni del territorio che vorranno aderire, in occasione delle celebrazioni per il Settantesimo Anniversario della Liberazione.

Possono partecipare tutti i giovani fino a 30 anni compiuti o da compiere entro l’anno e residenti sul territorio nazionale.

Ogni partecipante potrà presentare un solo elaborato e l’adesione al concorso è a titolo gratuito.
La domanda di partecipazione e la proposta progettuale dovranno essere inviati entro e non oltre giovedì 16 aprile a mezzo raccomandata A/R alla provincia di Ascoli Piceno – Servizio Cultura e Beni Culturali P.zza Simonetti n. 36 63100 Ascoli Piceno oppure consegnati a mano all’Ufficio Protocollo della Provincia (P.zza Simonetti n. 36 Ascoli Piceno).

Lo schema di domanda è disponibile sul sito web della Provincia : www.provincia.ap.it

Per informazioni:

Servizio Cultura e Beni Culturali – Provincia di Ascoli Piceno
Referente Dott.ssa Donatella Paoloni
Tel. 0736.277539

Share on FacebookShare on Twitter+1Pin it on PinterestShare on LinkedIn